Il cortometraggio

Incroci. Vite, sguardi e desideri di un quartiere

Come si dice, quello che conta è il viaggio e non la meta: in questo caso siamo davvero orgogliosi sia del percorso che della meta raggiunta con il laboratorio teatrale di quartiere Periferie urbane in scena.

Incroci. Vite sguardi e desideri di un quartiere – Guarda il trailer

Come vi abbiamo già raccontato, l’emergenza da Covid19 della scorsa primavera, ha portato alla scelta di riprogettare il percorso e di inventare un altro modo di fare il laboratorio: non più in presenza ma a distanza, con tutto quello che comporta trasferire le pratiche teatrali ed espressive in videoconferenza, dove il gruppo non è più in un unico spazio fisico, ma diventa un mosaico di volti e voci, ognuno nella propria stanza e davanti a una webcam. Qualche difficoltà iniziale c’è stata, soprattutto quando, nonostante l’impegno nel cercare soluzioni, non si riesce a garantire l’uguaglianza digitale tra tutti i partecipanti.

Dall’altro lato, abbiamo scoperto nuovi mondi e altri modi di condividere pensieri e visioni, rendendo prezioso lo scambio tra generazioni e sensibilità differenti. E così, a un certo punto, un problema è diventato un’opportunità: i ragazzi del Liceo Banzi hanno raccolto idee, suggestioni e racconti dagli abitanti di quartiere alimentando le scritture sceniche e drammaturgiche; gli abitanti di quartiere hanno accolto l’invito dei ragazzi a sperimentarsi e “buttarsi”, come disse una volta il giovane Francesco alla signora Antonella.

Ne è nato un lavoro delicato e intimo, un prodotto audiovisivo in cui i monologhi scritti dagli studenti sono diventati un piccolo patrimonio consegnato nelle mani di nuovi interpreti, narratori di vite e sentimenti che animano il quartiere della zona 167.

Vi presentiamo qui

Incroci. Vite, sguardi e desideri di un quartiere

Incroci. Vite, sguardi e desideri di un quartiere

Ideazione e direzione artistica Carmen Ines Tarantino; Produzione esecutiva e regia del video Mattia Epifani di Muud film produzioni; Collaboratori Veronica Mele e Andrea Agagiù; Organizzazione Franco Ungaro AMA Accademia Mediterranea dell’Attore.

Il cortometraggio è stato realizzato con i materiali prodotti dal laboratorio teatrale Periferie urbane in scena condotto per AMA – Accademia Mediterranea dell’attore da Carmen Ines Tarantino e Veronica Mele nell’ambito del progetto Asteroide B-167. Trova e innova l’identità del tuo quartiere.

Al laboratorio teatrale, realizzato in collaborazione con il Liceo Scientifico Giulietta Banzi Bazoli di Lecce (partner capofila del progetto), hanno partecipato studenti del Liceo e abitanti del quartiere 167 B di Lecce: Roberto Avellis, Maia Bergamo, Andrea De Leva, Nicolò Fucarino, Marco Michele Leo, Alessio Montagna, Alma Paci, Mirko Pagliara, Francesco Perrone, Viola Simmini, Giacomo Tortorelli, Lorenzo Baldo, Antonella Calabrese, Ilaria De Blasi, Anna Maria Franco, Mattia Greco, Pierandrea Rosato.

Interpreti in video: Lorenzo Baldo, Antonella Calabrese, Enrico Capodieci, Ilaria De Blasi, Anna Maria Franco, Mattia Greco, Pierandrea Rosato, Sarah Tantane
Testi di: Antonella Calabrese, Ilaria De Blasi, Anna Maria Franco, Alessio Montagna, Alma Paci, Francesco Perrone, Viola Simmini/Pierandrea Rosato.
Il monologo finale è liberamente tratto da un testo del giornalista Renato Moro, per gentile concessione dell’autore.

Un ringraziamento particolare alla Dirigente scolastica del Liceo Scientifico Giulietta Banzi Bazoli di Lecce prof.ssa Antonella Manca e al referente di progetto prof. Antonio Lezzi.

Le riprese sono state realizzate nei locali della Parrocchia San Giovanni Battista di Lecce e negli spazi della zona 167 B di Lecce.
Si ringrazia Don Gerardo Ippolito e la comunità parrocchiale di San Giovanni Battista.

Si ringraziano le associazioni di quartiere: 167 Revolution, Villeggiatura in panchina, Le ali di Pandora, Fondazione di Comunità del Salento, AlteraMente, Janub, La Bottega di Holden, Centro Studi A.F.C., Ricic’Arte, 167 LEF, Cult Lab, Fermenti Lattici, Papagna, Fucina Salentina.

Gli attori e gli autori di Incroci
Susan George, su Incroci

Asteroide B-167.Trova e innova l’identità del tuo quartiere è un progetto vincitore del bando Scuola attiva la cultura, azione del Piano Cultura Futuro Urbano promosso dal Ministero dei Beni, delle Attività Culturali e del Turismo, a sostegno di iniziative culturali nelle periferie delle città di tutta Italia, con il coordinamento della Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane del MiBACT.
Partner del progetto: Liceo Scientifico Statale “Giulietta Banzi Bazoli” di Lecce (capofila), Comune di Lecce, ARCA Sud Salento, Associazione Mecenate 90, AMA – Accademia Mediterranea dell’Attore, Associazione 167 B Street.